Menu di navigazione

 
Contrabbando




Dipinto terminato il: 4 giugno 2002
Ubicato nella contrada di: Santa Maria
Tema: Descrittivo



Artista Alcide Pancot


Ci troviamo all’ingresso della Val Belviso, nella zona chiamata “Corna di Finanser”. Una scena consueta nel dopoguerra, dove la guarnigione della Guardia di Finanza di Aprica presidiava il territorio. I Finanzieri attendono nascosti dietro un masso gli spalloni che, ignari di essere osservati, procedono curvi sotto il peso delle “bricolle”. Siamo certi che Alcide ha lavorato con grande passione a questo “murales”, avendo egli militato nelle Fiamme Gialle. Il paesaggio è quello tipico delle nostre montagne, in una giornata di piena estate, quando le condizioni di innevamento consentivano una agevole salita verso i passi. Quasi sempre il tutto si risolveva con la fuga dei contrabbandieri e l’abbandono delle bricolle; raramente lo “scontro” degenerava, anche se vi sono stati, in altre zone, episodi finiti tragicamente. La riproduzione di Alcide ha privilegiato la luminosità e i colori del paesaggio, ma un particolare contrasta con la realtà dei fatti: l’ora scelta dai contrabbandieri per effettuare il percorso che normalmente, per non essere intercettati, prediligevano le ore crepuscolari o notturne.

Foto 1



Ritorna alla pagina precedente
Abriga.it nasce come portale della cultura, delle tradizioni, delle bellezze paesaggistiche del territorio di Aprica.
Nelle pagine si potrà trovare tutto ciò che ha attinenza con la nostra storia, ma anche con l'attualità.
Pagina creata in: 0 sec
Tutto il materiale in questo sito è © 2004-2021 di Abriga.it C.F. 92022100140 Informativa legale

All rights reserved