Menu di navigazione

 
Torrente parlante

Odo la tua voce
la sento sussultare,
volteggiare.
Gorgoglii s'affollan nella mente,
parli una lingua strana
un po' divina, un po' umana.
L'odierno gioire
di un antico lamento
piangi ridi ascolti e taci
cambi umore ogni momento.
In un guado traboccante di melodia
canti aspro la tua poesia,
infinito scorrere del tempo
in un continuo ritorno.
Come un tacito accordo
tra silenzio e armonia
mi entri dentro
trascinandomi via.
Non in una felicità apparente
comune a tutta la gente
ma in una pace profonda
ben più consistente
tra le tue braccia impetuose
mio caro torrente.


di Mario Moraschini

Ritorna alla pagina precedente
Abriga.it nasce come portale della cultura, delle tradizioni, delle bellezze paesaggistiche del territorio di Aprica.
Nelle pagine si potrà trovare tutto ciò che ha attinenza con la nostra storia, ma anche con l'attualità.
Pagina creata in: 0.004 sec
Tutto il materiale in questo sito è © 2004-2022 di Abriga.it C.F. 92022100140 Informativa legale

All rights reserved