PDA

Visualizza versione completa : Video "La donna come campo di battaglia"


Abriga.it
21-10-11, 21:44
Dramma di resistenza culturale, liberamente tratto dall'opera di Matéï Visniec, “La donna come campo di battaglia” è una pièce realista che stila la sua sostanza da un dramma reale fra gli infiniti legati alla guerra nella ex-Jugoslavia. Sono le donne a parlare. La vicenda narrata, un singolo caso di stupro, non differenzia queste donne dalle altre migliaia di donne vittime di violenza, al contrario, le rappresenta tutte. Con un linguaggio adatto all'orrore dei tempi, ma non per questo svuotato di levità e ironia si manifesta il fluire della vita attraverso l'assurda e insondabile violenza della guerra, di tutte le guerre.
Matéi Visniec, considerato uno degli autori più significativi della drammaturgia europea contemporanea, rilegge la violenza delle guerre balcaniche alla luce di una sensibilità acuta e penetrante, alternando riflessione e rappresentazione, e delineando due indimenticabili figure di donna alle prese con un dramma irriducibile, in un teatro della parola che riesce a dare evidenza fisica al dolore e allo strazio di ogni guerra. Visniec oggi è noto in numerosi Paesi, specialmente in Francia, dove sono stati pubblicati circa una ventina di suoi lavori. In Romania, dopo la caduta del regime comunista, è diventato uno degli autori più celebri.

Il Laboratorio Teatrale del Quadrato Magico, da sempre condotto da Gigliola Amonini, ha preso vita nel 2003 su iniziativa del Presidente Roberto Cornaggia e dei membri dell’Associazione Culturale Quadrato Magico di Cosio Valtellino, raduna persone provenienti da Sondrio, Morbegno e Chiavenna ed ha al suo attivo svariate produzioni teatrali: Tutto Benni Show (tratto dall’opera di Stefano Benni), Astaroth(su testo di Stefano Benni), Monty Python’s Flaying Circus 1 & 2 (liberamente tratto dall’opera cinematografica del gruppo inglese dei Monty Python), L’Abominevole donna delle nevi (opera teatrale dello scrittore italo-argentino Juan Rodolfo Wilcock), L'ultimo viaggio di Sindbad (dall'opera di Erri De Luca), Una madre lo sa (tratto dall'opera di Concita De Gregorio) e Flessibile Hop Hop (dall'opera di Emmanuel Darley).

Prima parte

23003589

Abriga.it
30-10-11, 17:58
Seconda parte!

23018530

Abriga.it
27-11-11, 18:04
Terza parte

23018576

Abriga.it
27-11-11, 18:07
Quarta parte!

23032337

Abriga.it
27-11-11, 18:09
Quinta parte!

23041754